Il tenero germoglio è ormai
un fiero arboscello.

Poche lune distano da che sia fertile e saldo.

Tacciano ora Libeccio e Maestrale!

Non sia mai
che le sue membra diventino
l’inerte obelisco
per l’epitaffio di due stupidi orgogli.